Sono in pensione, mi diverto e mi preparo al futuro


Alla Modern Elder Academy si studia per diventare “anziani moderni”, diminuendo lo stress, aumentando l’adattabilità e prepararsi al futuro.

A prima vista sembra solo una bellissima tenuta vicino Cabo San Lucas, in Messico, in uno di quei luoghi di cui si dice che «andrebbero visitati almeno una volta nella vita».
Onde dell’oceano che ti accompagnano mentre fai meditazione, il verde dei giardini che ti fa ombra mentre passeggi, cibo meraviglioso, camere spettacolari, personale disponibile. Ma rispetto ad un hotel stellato, questo luogo offre molto di più: la possibilità di esplorare entro se stessi alla ricerca di chi si è stato e di che cosa si è disposti a fare per rendere migliore il proprio futuro.

È la Modern Elder Academy, una scuola per persone mature, la cui missione è aiutare chi ha raggiunto la mezza età a riutilizzare le proprie conoscenze, acquisire un ruolo di custode e cercatore di saggezza, eliminare lo stress.

Un lavoro su se stessi, insieme con gli altri, per diventare “un anziano moderno”, ovvero l’alchimia perfetta tra “l’essere curioso e saggio”, dove la curiosità porta ad analizzare ciò che ti circonda mentre la saggezza ti aiuta ad eliminare il superfluo, lasciando il posto solo a ciò che è essenziale.

Durante il soggiorno – che dura tra i 5 e 7 giorni, in un campus posto sulla spiaggia – si frequentano seminari che aiutano a diventare anziani moderni, coltivando la saggezza, costruendo l’intelligenza emotiva, rafforzando la collaborazione intergenerazionale e la ricerca di un significato più profondo nel lavoro e nella vita personale.

Le giornate sono scandite da ore da trascorrere in classe (tra le materie da studiare, ci sono “L’arte della vita reale”, “Come prepararsi per un lavoro o una nuova carriera”) e da attività da svolgere in gruppo, come lezioni di cucina, lezioni di ballo, esperienze culturali, meditazioni mattutine e al tramonto.

Per maggiori informazioni: www.modernelderacademy.com

 

Previous Irlanda, le meraviglie nascoste dell'Isola di smeraldo
Next Andare in pensione? Il più tardi possibile

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *